Come Eliminare i Moscerini: Una Volta per Tutte!

I moscerini sono degli insetti innocui ma molto fastidiosi. Una loro infestazione si presenta generalmente numerosa e difficile da estirpare.

Il primo passo da fare per eliminare i moscerini in casa è quello di identificare di che tipo di ospiti si tratta.
Generalmente, in Italia, sono 3 le specie di moscerini che più spesso si trovano nelle case e nei giardini. Scoprite di che tipo si tratta per poi trovare il modo migliore per eliminarli.

Identificare i tipi di moscerini

Le 3 tipologie di moscerini più frequenti sono:

  • Il moscerino della frutta
  • Il moscerino dei bagni o degli scarichi
  • I moscerini attratti dalla luce

Potete distinguerli con facilità dalla foto qui sotto e dal punto in cui notate la loro presenza. Come dice il nome stesso i moscerini della frutta ronzano nelle vicinanze di frutta e verdura.
Il moscerino dei bagni si trova nei bagni oppure in altri luoghi della casa con la presenza di scarichi e tubature.

Mentre i moscerini attratti dalla luce si trovano generalmente all’esterno ma possono entrare nelle nostre case attratti dal bagliore di lampadine, candele o fuochi.

confronto tra il moscerino della frutta, il moscerino dei bagni ed il moscerino attratto dalla luce
Le tipologie di moscerino messe a confronto

Moscerini della frutta

Come dice il nome stesso, i moscerini della frutta sono attratti da frutta e alimenti maturi, marci o guasti.
Sono inoltre attratti da prodotti fermentati come birra, liquori, vino e aceto.

Quando l’infestazione è estesa li potreste vedere ronzare in gruppo sulla frutta o sulla verdura.
Potrebbe sembrare che questi moscerini si formino dal nulla ma in realtà nascono tramite deposizione di uova.

I moscerini adulti sono fortemente attratti dagli alimenti di cui abbiamo parlato, e le femmine depongono le loro uova sulla superficie o all’interno di questi alimenti.
Una volta schiuse, le larve restano per circa 2 giorni all’interno del frutto per poi diventare a loro volta moscerini.

Nonostante la situazione possa sembrare già abbastanza nauseante vogliamo anche informarvi che una femmina può deporre fino a 500 uova alla volta. Capite bene quindi come da un singolo moscerino si possa formare in pochissimo tempo uno sciame.

Come eliminare i moscerini della frutta

Passiamo ora ai metodi di eliminazione per i moscerini della frutta.
La prima cosa da fare immediatamente è quella di buttare via gli alimenti deteriorati.

Esaminate con attenzione la frutta e la verdura in tutte le sue parti. Se c’è qualche pezzo guasto, troppo maturo o deteriorato buttatelo via. Abbiate cura a questo punto di chiudere bene il sacchetto e portare fuori la spazzatura.

Il secondo passaggio è quello di pulire con attenzione i ripiani della cucina, soprattutto quelli dove avevate poggiato i vostri alimenti e dove si erano formati i moscerini.

Rimedi naturali

aceto e sapone liquido per eliminare i moscerini

Per i moscerini che sono già presenti, oppure per quelli ostinati che non vogliono lasciare la vostra casa, potete utilizzare due diverse strade.

Aceto di mele

Potete utilizzare l’aceto di mele, un alimento piuttosto amato dai moscerini per la frutta per la sua dolcezza.

Proseguite in questo modo:

  • Versate l’aceto di mele in un bicchiere o una ciotolina
  • Copritelo con la pellicola trasparente da cucina
  • Fate dei piccoli buchi sulla superficie

I moscerini saranno attratti dall’aceto ma una volta all’interno faranno fatica ad uscire e moriranno al suo interno.

Aceto e sapone liquido

Una seconda opzione naturale potrebbe essere quella con l’aceto ed il sapone liquido.

In questo caso versate l’aceto e qualche goccia di sapone per piatti in una ciotola, lasciandola scoperta. I moscerini saranno attratti dall’aceto ma la presenza del sapone le farà annegare al suo interno.

In entrambi i casi, se non avete l’aceto di mele potete provate a sostituirlo con la birra o con del vino bianco.

Moscerini dei bagni

moscerino dei bagni o moscerino degli scarichi

Gli psicodidi sono conosciuti con tantissimi nomi. Spesso vengono chiamati moscerini dei bagni ma alcuni li chiamano anche moscerini delle tubature, moscerini dello scarico o moscerini delle fogne.

Tutti questi nomi derivano dalla principale caratteristica di questi moscerini, ovvero la presenza in prossimità di uno scarico e di tubature.

Questi moscerini, infatti, utilizzano la materia organica stagnata nelle tubature per deporre le loro uova. Avendo poi una capacità di volo piuttosto limitata rimangono nella zona del bagno o dello scarico.

Come eliminare i moscerini dei bagni

Rimedi naturali

Nella maggior parte dei casi i moscerini dei magni sono piuttosto facili da eliminare con rimedi naturali.

Come abbiamo detto depositano le uova nelle tubature ed è proprio in quelle zone che dobbiamo agire. Cerchiamo di mantenere le tubature e gli scarichi il più possibile puliti.

Se possibile svitateli e puliteli anche dall’interno oppure utilizzate una di quelle sonde da idraulico specifiche per la pulizia.

In secondo luogo fate scorrete acqua molto calda che dovrebbe riuscire ad uccidere le uova che sono già presenti al loro interno.

Rimedi chimici ed insetticidi

Per aiutarvi nella pulizia potreste pensare di utilizzare anche dei prodotti chimici.

Quelli più indicati per questo scopo sono quelli specifici per tubature in gel. Seguite le indicazioni riportate sulla confezione e, se possibile, fate aderire bene il gel alle pareti delle tubature mentre lo versate al loro interno.

Moscerini attratti dalla luce

I moscerini attratti dalla luce si trovano generalmente all’esterno delle nostre abitazioni. Tendono ad entrare nelle nostre case perché sono attratti dalla luce proveniente dall’interno.

Proprio per queste caratteristiche è più frequente vedere questi moscerini d’estate, quando lasciamo aperte le finestre di sera ed abbiamo la luce accesa all’interno.

Come metodo di prevenzione per i moscerini attratti dalla luce sono efficaci le zanzariere che devono essere a maglie molto strette.

Come eliminare i moscerini attratti dalla luce in casa

Se i moscerini sono già entrati all’interno della vostra abitazione ci sono alcune cose che potreste fare per eliminarli.

Un metodo molto efficace è l’utilizzo di una lampada UV elettrificata. Viene utilizzata molto spesso come trappola per le zanzare ma funziona benissimo anche per i moscerini.

Vi basterà attaccare la lampada alla corrente, spegnere la luce ed attendere che i moscerini vengano attratti ed uccisi da questa trappola.

Un secondo metodo più “fai da te” prevede l’utilizzo di una candela ed una bacinella con l’acqua.

Posizionate la candela nella bacinella, accendete la candela e spegnete la luce. I moscerini saranno attratti dalla candela che li scotterà e li farà cadere nell’acqua.

Allontanare i moscerini all’aperto

Se vi trovate all’aperto e volete allontanare i moscerini sappiate che questi piccoli insetti odiano il fumo. Un primo repellente potrebbe quindi essere il classico zampirone.

Così come le zanzare, non sopportano alcuni odori e olii essenziali tra cui quello della citronella. Allo stesso modo sono molto efficaci anche gli olii di menta piperita, limone e lavanda.

Moscerini delle piante

I moscerini che infestano le piante sono comunemente chiamati moscerini dei funghi. La loro presenza è dovuta principalmente all’umidità del terreno che crea l’ambiente favorevole per far prosperare questi moscerini.

Di solito un’infestazione numerosa si verifica quando innaffiamo le nostre piante troppo di frequente, ed il terreno rimane umido per troppo tempo.

Come eliminare moscerini dalle piante 

Per eliminare i moscerini delle piante procedete in questo modo:

  • Evitate di dare l’acqua alle piane per alcuni giorni, in modo da tenere il terreno asciutto
  • Svuotare i sottovasi e, se la pianta lo permette, spostatela al sole in modo da far asciugare il terriccio più velocemente sulla superficie
  • Assicuratevi che il vaso che state utilizzando abbia una buona traspirabilità (preferiti quelli in resina o terracotta)

FAQs sui moscerini

moscerino con ali grandi

Quanto vive un moscerino

La lunghezza della vita di un moscerino dipende dalla sua specie, dalla capacità di riproduzione e dall’habitat in cui vive.
Ad esempio, come abbiamo già detto, i moscerini delle piante amano le piante domestiche o le piante ornamentali quando sono particolarmente umide. In questo caso quindi, in un habitat favorevole sopravviveranno più a lungo.

In generale un moscerino vive:

  • Circa 40-50 giorni se si tratta di moscerini della frutta
  • Circa 1 o 2 settimane nel caso dei moscerini delle piante o moscerini dei funghi
  • Circa 14 giorni se si tratta di moscerini dei bagni o psicodidi 

I moscerini pungono

Sfatiamo subito un mito, i moscerini non pungono.

State attenti però ad identificare correttamente il tipo di moscerino. Nel caso in cui abbiate visto un moscerino che punge si tratta quasi sicuramente di pappataci.

Nel linguaggio comune i pappataci o flebotomi vengono chiamati anche moscerini che pungono, vista la loro dimensione ridotta. Fanno parte della famiglia dei ditteri ma vista la loro capacità di pungere assomigliano molto più alle zanzare.

I pappataci inoltre odiano la luce ed agiscono soprattutto al buio ma potete trovare tutte le informazioni su di loro nell’articolo specifico.

Scroll to Top